IL SUONO RAZIONALE

di Tiziano Rosselli

Il caso Basevi

Il 14 marzo del 1847 Giuseppe Verdi dirige la prima assoluta del Macbeth al Teatro La Pergola di Firenze. L’opera viene accolta dall’entusiasmo popolare: il pubblico chiede il bis del … Continua a leggere

4 maggio 2019 · Lascia un commento

Euripide a New York

Supponiamo che mi trovi ad avere di fronte tre cose qualsiasi. Supponiamo che siano un pezzo di pane raffermo, un foglio di carta quadrato e un lungo listello di legno … Continua a leggere

27 febbraio 2019 · Lascia un commento

L’orecchio assoluto

Quanto al parlarmi, non è vero, la musica non mi ha mai parlato, agganciava dentro di me fili sottili che non conoscevo, profondi come alghe, la musica li portava in … Continua a leggere

14 gennaio 2019 · Lascia un commento

Matematica e musica: confutazione di alcuni luoghi comuni

È frequente sentir dire che la matematica alla base dell’elet­trodinamica quantistica – che è basata su somma e prodotto di ampiezze di probabilità calcolate nel dominio dei numeri com­plessi – … Continua a leggere

4 marzo 2017 · Lascia un commento

Switched-on Wendy

L’ingresso nella storia della musica di Wendy Carlos, che allora era sempre Walter, comincia nel 1964 con l’incontro con uno dei padri dei sintetizzatori analogici a sintesi sottrattiva, Robert Moog. … Continua a leggere

27 febbraio 2017 · Lascia un commento

Orfeo e gli animali: la rappresentazione del legame tra la musica e il mondo dei viventi

La musica, come disciplina appartenente al Quadrivium, ha guardato fino alla fine del medioevo in alto, verso le sfere celesti, studiandone i moti armonici, emanazioni o conseguenze dell’atto creativo attraverso … Continua a leggere

8 gennaio 2017 · Lascia un commento

Ancora spropositi

Qualche anno fa pubblicai questa cosa sul libro di Sokal-Bricmont “Imposture intellettuali”, al quale, se non ricordo male, dedicai anche un paragrafo ne “Il suono razionale”. L’ho riletta in questi giorni … Continua a leggere

5 gennaio 2017 · Lascia un commento