IL SUONO RAZIONALE

di Tiziano Rosselli

Archivi categoria: Fare e disfare i linguaggi

Pensare la musica pensare l’abisso

E’ possibile affermare che il cosiddetto pensiero musicale sia un tentativo di aggredire il pensiero (nel senso in cui usiamo ogni giorno questa parola) o quanto meno di sabotarlo, di … Continua a leggere

22 aprile 2012 · Lascia un commento

Trasgredire le regole: elogio delle catastrofi

Galileo si stupiva di come attraverso gli strumenti limitati dell’alfabeto si potesse esprimere un’ampia gamma di pensieri. A Port Royal, più avanti nel tempo, sarà definita una meravigliosa invenzione quella … Continua a leggere

19 aprile 2012 · Lascia un commento

Evolutionary Computing e musica

L’EC (Evolutionary Computing) è la simulazione dell’evoluzione di un linguaggio al computer. Simon Kirby, linguista dell’università di Edimburgo, ha cercato di dimostrare che attraverso le simulazioni al computer è possibile … Continua a leggere

17 aprile 2012 · 4 commenti

Musica e parole

Secondo Steven Mithen il linguaggio degli antenati di homo sapiens sarebbe stato olistico, manipolativo, multimodale, mimetico e musicale. La composizionalità – cioè la composizione di significati attraverso parti elementari – e la … Continua a leggere

14 aprile 2012 · Lascia un commento